Inizio il mio Orto

Immagine di un'orto casalingo. Immagine presa da Wikipedia: CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1061522

Immagine di un’orto casalingo.
Immagine presa da Wikipedia: CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1061522

La categoria “Giardinaggio e Orticultura” è una categoria dedicata alle persone che come me vogliano realizzare un piccolo orto e fare un po’ di giardinaggio a casa propria.

Perché dovrei fare un’orto se posso comprare le verdure al Supermercato o dal Fruttivendolo?

La risposte è molto semplice: A me piace vedere l’ortaggio nascere e svilupparsi fino al momento della raccolta.

Inoltre realizzando un’orto in proprio saprete cosa avete utilizzato e cosa non avete utilizzato: fertilizzanti, veleni, …

E’ sempre meglio dedicarci più tempo che utilizzare i veleni.

 

Ecco come si coltiva un’orto:

  1. Eliminare tutte le erbacce dal terreno. Non è necessario eliminarle tutte, perché con la vangata verranno capovolte. Ma meno erbacce ci sono, più facile sarà la vangatura;
  2. Preparare un solco lineare nel terreno, caricando la terra in una carriola;
  3. Vangare utilizzando una vanga. Potete utilizzare anche una forca in modo da spezzettare meglio le zolle di terra;
  4. Una volta vangato l’orto reimmette la terra caricata in precedenza sulla cariala (Vedi punto 2) dove avete fatto l’ultima vangata.
  5. Se non lo avete fatto in precedenza sminuzzate le zolle di terra finemente, potete farlo utilizzando la vanga che avete utilizzato per “vangare”;
  6. Distribuite il terreno sminuzzato in modo uniforme utilizzando un rastrello;
  7. Il terreno del vostro orto è pronto.

Strumenti Necessari:

Vanga, Pala, Forca (non è necessario utilizzarla, ma se l’avete a casa provate a utilizzarla) Carriola, Rastrello.

 

Se hai notato degli errori o vuoi semplicemente dire la tua scrivilo nei commenti qui sotto, oppure scrivimi!!! 😉